La Balena a stelle

Vicino la Secca della Meloria vive una grande balenottera azzurra che nessuno ha mai visto di giorno e solo uno di notte. Qualsiasi pescatore che parte da Livorno spera sempre di incontrarla, ma la maggior parte delle volte torna a “bocca asciutta”. Solamente Gino, un ometto sulla settantina, con il viso bruciato dal sole e dalla salsedine, riuscì a vederla qualche mese fa, durante un uscita in barca, mentre pescava due triglie e qualche acciuga. Gino racconta che, mentre guardava la grande luna specchiarsi nel mare, notò qualcosa spuntare dalle acque e capì che non poteva essere la Secca della Meloria perché quella è proprio secca; allora, incuriosito, si avvicinò spegnendo il motore della sua barchina e remando. Quando fu vicino si accorse che quella era una gigantesca balenottera azzurra, incantata a vedere la luna con il corpo ricoperto da centinaia e centinaia di stelle. Gino rimase a bocca e aperta e non si mosse. In compenso si mosse la balena che cominciò a saltare, man mano che le stelle di quella sera d’estate cadevano giù dal cielo. Ed allora Gino capì che le stelle che decoravano il suo corpo erano stelle cadenti afferrate prima che cadessero in mare.